Rigeneriamo corpo e mente con la ricchezza dei nostri fanghi

Come è tradizione nell’ospitalità termale ad Abano, l’Hotel Terme Firenze dispone del proprio reparto di fango-balneoterapia e di un team altamente specializzato di operatori, che lavora sotto la sorveglianza del Direttore Sanitario.

Il fango maturo che viene utilizzato per le vostre sedute quotidiane viene estratto dalle nostre vasche a mano dai nostri addetti. In questo modo garantiamo maggiore compattezza e plasticità nel fango stesso.

La fango-balneoterapia è impiegata nel trattamento e nella prevenzione di una vasta gamma di patologie, in particolare osteoporosi, reumatismi fibromiositici (borsiti, tendinite, periartriti, epicondiliti), lesioni traumatiche e postumi di fratture, interventi ortopedici, gotta, reumatismi dismetabolici e infiammatori primari, nonché molte malattie dell’apparato respiratorio

trattamenti termali

Listini prezzi di pacchetti e cure

Scarica i pdf dei nostri listini prezzi

Le fasi della cura fangoterapica

Tutte le sedute di fangoterapia si compongono di quattro elementi fondamentali.
Alla stregua di tutte le cure naturali, anche le sedute di fango-balneoterapia vengono normalmente effettuate ogni giorno
(escluso la domenica), di mattina, affinché l’effetto della cura si intensifichi giorno dopo giorno.

Applicazione

L’applicazione del fango termale a 47° / 50°C, per circa 15/20 minuti di posa, a seconda della zona da trattare.

Doccia e Bagno

La doccia di risciacquo dal fango termale ed il bagno ozonizzato in acqua termale (ca. 15/20 min).

Reazione

La reazione sudorale avviene dopo il bagno con un tempo variabile a seconda della risposta personale al trattamento.

Massaggio

Il massaggio ad azione tonificante sul sistema muscolare e nervoso dai 15 ai 30 minuti, per amplificare il beneficio dei fanghi.

Ciclo di cura con prescrizione ASL

Il nostro Hotel è convenzionato
con il Sistema Sanitario Nazionale

Ciò significa che, una volta l’anno, presentando l’impegnativa del vostro medico di base, potete usufruire di un ciclo di cure termali, fangobalneoterapia o terapie inalatorie, pagando il solo ticket sanitario, se non esenti.

La prescrizione formulata nell’ apposito modulo ASL deve riportare la patologia del soggetto, l’indicazione della cura ed il numero delle cure prescritte. Si precisa che per malattie reumatiche il ciclo di cura è di 12 fanghi e 12 bagni terapeutici oppure solo 12 bagni terapeutici; per malattie respiratorie e malattie della sfera ORL è di 12 inalazioni e 12 aerosol.

L’acqua Termale

L’acqua termale proviene dai bacini incontaminati delle Prealpi, scorre nel sottosuolo subendo un notevole riscaldamento (superiore ai 200°C) e, giunto nella zona del bacino termale euganeo, il tipo di composizione geologica ne permette la risalita con conseguente raffreddamento. A bocca di pozzo l’acqua sgorga ad una temperatura di circa 87°, arricchita di preziosi sali minerali.

Quest’acqua, unica al mondo, classificata come acquasalso-bromo-iodica ipertermale, oltre ad essere utilizzata nella balneoterapia e nelle terapie inalatorie, trova la sua prevalente utilizzazione nella maturazione, conservazione e rigenerazione del fango termale “maturo”, ineguagliabile per le sue capacità e proprietà terapeutiche.

Programmi Salute